Cattivo

Ricordi l’essere fiero di te stesso? Nel bene,nel male, vivevi l’adesso,era calda e potente la piega dei polsi,veloce e tagliente in difesa ed affondi. Ogni ferita disegnata per intimorire il mondo non credevi potesse lacerarti il profondo. Ti piaceva vedere l’effetto sul viso,ricordalo ora il tuo fottuto sorriso. Mascherare una maschera indossata su un trucco che dietro era lucido come uno specchio.ed era il riflesso e non tu che parlavi,in un gioco diabolico di sensi contrari. Hai premuto un bottone e spostato un cursore,credevi davvero che fossero amore? Credevi di credere ma qualcosa importava,almeno quell’ultima pelle cantava…pian piano morivano dalle radici i tuoi sogni di un mondo in cui viver felici. Hai lasciato che il vento portasse lo scafo su cui ti imbarcasti per volere del fato.
E cosa vorresti,ora? Sai dirmi se sia tu oppure il caso a darti la parola?
Non prendertela è solo finzione,io so che di me ami solo il colore. Ricorda che adesso non può esister riflesso. Non c’è ponte che possa attraversare l’abisso.che hai lasciato bruciare quel poco di uomo che é nato da un grido di un film senza sonoro.
Sogna sognando che i sogni sian tuoi.
Di tutti i tuoi dèi amerai solo noi.

allison

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s